Dopo un anno e mezzo di chiusura forzata dovuta alla pandemia globale, finalmente il settore culturale può riprendere i lavori e riattivarsi, ripensando il modus operandi.

Il Sole24 Ore, con la partecipazione tecnica di SHAA, trasmetterà in diretta streaming, sul sito dedicato all’evento digitale, la giornata di confronto tra le diverse realtà economico-politiche del settore pubblico e privato.

Il modello “pre-covid” ormai è da abbandonare per lasciare spazio a nuove attività di fruizione della cultura; il digitale in questo ha portato una grande rivoluzione allargando la platea fisica ad una portata illimitata e internazionale.

“Comodamente dal proprio divano di casa tutti hanno la possibilità di accedere a spettacoli e mostre immersive sparse per tutto il mondo”. Così Luca Sepe, Amministratore Delegato di SHAA s.r.l., introduce la lungimirante rivoluzione del Live Streaming.

Internazionalità, transmedialità e digitalizzazione sono le parole chiave per la crescita di uno dei settori che sono stati più colpiti nello scorso anno.

Il Manifesto dichiarato quasi dieci anni fa dal Sole24Ore “Niente cultura, niente sviluppo” riapre così il dialogo più caldo del 2021, dove dopo cinque anni dall’ultima edizione a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica, si pone l’obiettivo comune di una necessaria e tempestiva ripartenza economica.

SHAA sarà presente non solo come partner tecnico dell’evento, fornendo l’infrastruttura digitale sulla quale trasmettere il flusso dell’evento, ma anche come ospite del panel. L’amministratore delegato Luca Sepe parlerà e risponderà a tutte le domande su come le aziende digitali possono sostenere direttamente il mondo della cultura.

L’evento si svolgerà online Mercoledì 14 Luglio dalle ore 9.30 solamente su registrazione. Ci saranno tanti interventi diversi tra cui anche Roberto Bolle e il Ministro della Cultura Dario Franceschini.